Benvenuti

Costruzione artigianale di strumenti musicali ad ancia libera

Il Marchio Galliano

Il marchio Galliano nasce dalla fusione di cognome e nome del suo fondatore: Gallo Luciano, che a Treviso nel 1981 ha ideato la fusione per identificare la sua produzione iniziale di fisarmoniche...

Ploner: Fabbricatori di Istrumenti

L'Almanacco di Trieste per l'anno 1863 riporta elenchi di persone, attività pubbliche e civili. Tra i “Fabbricatori Istrumenti Musicali” troviamo anche “Ploner Lorenzo, Via Corso 666. 33. (Armoniche)”...

Francesca Gallo

Titolare dei marchi di strumenti ad ancia libera “Galliano” e “Ploner”, unitamente alla carriera musicale porta con se una passione per il teatro che la vede interprete e autrice di numerosi spettacoli...

La ditta “Galliano & Ploner” nasce nel 2011 a Treviso, per la costruzione artigianale di strumenti musicali ad ancia libera. Alle porte della città sorge questa bottega che lega la contemporaneità di un “laboratorio artistico” al passato con un’arte sapiente e originale, unica nel suo genere, non solo a livello regionale.

A portare avanti questa professione altrimenti scomparsa è Francesca Gallo, cresciuta nella bottega Galliano e formata fin da bambina, assieme al fratello Alberto, dal padre Luciano per conoscere quell’originale mestiere che incuriosisce e si svela pian piano, come tutte le vere arti.

Se pur con un passaggio generazionale obbligato, resta sempre la professionalità artigianale e le fasi di costruzione legate alla natura, prima componente di costruzione di ogni strumento musicale.

" Quando stavo pomeriggi interi a guardare mio padre a costruire fisarmoniche…
O quando ascoltavo musicisti suonare ore e ore al caldo della stufa a legna...
O ancora quando bambina discutevo con i grandi, di musica...
O in silenzio a cercare un nome per spiegare quella magia che emanava dagli strumenti che avevo visto nascere...
Mai avrei creduto di avere il coraggio di fondare una bottega di artigianato artistico unica in Italia
Ma è bello così..
Fare ciò che mai avremmo pensato di fare, tanto per stupirci come bambini... "